Come gestire la prima colazione?

La prima colazione ideale deve fornire mediamente tra le trecentocinquanta e le quattrocentocinquanta calorie avvalendosi soprattutto di carboidrati supportati da vitamine, proteine e sali minerali (meglio evitare i grassi).

Come si possono assumere i carboidrati?

Attraverso biscotti secchi, cereali, fette biscottate e pane, per esempio, oppure in forma di zuccheri semplici ossia tramite marmellata, frutta, miele e zucchero.

La prima colazione non va saltata: ci˛ significherebbe lasciare l'organismo senza carburante al momento del bisogno a distanza di una decina di ore dalla cena con il rischio di debolezza, scarsa concentrazione o di crisi ipoglicemiche.

Sono purtroppo numerose le persone che si limitano a una scarsa colazione o che, peggio, la saltano arrivando ad abbuffarsi con gli spuntini di tarda mattinata, vicini all'ora di pranzo: un'abitudine errata che non tiene conto del fatto che l'organismo ha bisogno di nutrienti e di energia dopo il digiuno notturno.